Pasta alla Gricia: ecco la vera ricetta!

//
Ricette

Probabimente la pasta alla Gricia è uno dei piatti più famosi della tradizione: veloce, facile da preparare, e soprattutto gustosissima, è ormai un must di tutte le trattorie romane e non. Se avrete voglia di seguire i nostri consigli, oggi vi insegneremo a preparare una pasta alla Gricia davvero perfetta, “come chef comanda”!

Ma veniamo ora a qulache consigio utile per rendere questa “Amatriciana senza sugo” praticamente perfetta.

Pasta alla Gricia: l’importanza degli ingredienti!

Diciamolo una volta per tutte: la pasta alla Gricia si fa con il guanciale, e non con la pancetta, che è più salata ed andrebbe a coprire il sapore del piatto. Il guanciale, che ha un sapore decisamente più dolce e delicato, ed è perfetto allo scopo, va tagliato e cotto nel modo giusto:

  • Contrariamente a quanto pensano in molti, il guanciale va tagliato non a cubetti, ma a striscioline, in modo che soffrigga in maniera più uniforme.
  • Sarebbe preferibile soffriggere il guanciale in una padella di ferro, che distribuisce il calore in maniera uniforme, favorendo la formazione di quella crosticina che tutti adoriamo.
  • Il guanciale va soffritto per pochi minuti, e tolto dal fuoco appena comincia a dorarsi, altrimenti potrebbe bruciarsi e perdere la sua caratteristica dolcezza.

Il condimento principe della pasta alla Gricia è senza dubbio il Pecorino Romano, delicato e leggermente piccante, che va utilizzato senza fare economie, in quanto sarà lui a “legare” il piatto e a renderlo ancora più saporito!

Per la nostra pasta alla Gricia abbiamo scelto i tonnarelli!

I tonnarelli all’uovo sono perfetti per la nostra ricetta, e renderanno la nostra Gricia ancora più buona: l’importante, come per tutta la pasta, è cuocerli nel modo giusto e per il tempo giusto, perché non c’è nulla di più sgradevole di una pasta praticamente cruda o, ancor peggio, scotta.

Seguendo questi pochi consigli, cuocerete i vostri tonnarelli a puntino:

  • Utilizzate una pentola alta e larga, calcolando 1 litro d’acqua per ogni etto di pasta (quest’ultima ha bisogno di molta acqua affinché l’amido contenuto nella sua farina si dissolva bene e non renda i tonnarelli collosi).
  • Per quanto riguarda il sale, di solito si calcolano 10 grammi ogni etto di pasta, ma in questo caso entrano in gioco i gusti personali, quindi aggiungete la quantità di sale che preferite.
  • Più o meno tutti lo sanno, ma è sempre meglio ricordarlo: il sale rallenta la bollitura, quindi va aggiunto quando l’acqua è già arrivata a bollore.
  • Ricordatevi di scolare i tonnarelli al dente, in quanto poi andranno mantecati in padella.

Chiudiamo con un ultimo trucchetto: alcuni consigliano, quando si cuoce la pasta all’uovo, di aggiungere all’acqua un cucchiaino d’olio, per fare in modo che non si attacchi.

Bene, ora che i consigli li avete letti, non ci resta che lasciarvi alla vostra pasta alla Gricia!