Cucina tipica romana: i primi piatti da non perdere!


Cucina tipica romana: i primi piatti da non perdere!

I piatti della cucina tipica romana sono davvero tanti, ed assolutamente tutti da provare: ovviamente in questa sede non potremo dilungarci troppo, e per questo motivo parleremo solamente di alcuni primi piatti che, oltre ad essere imperdibili, sono anche semplici da preparare. A questo punto, non ci resta che augurarvi buona lettura e, soprattutto, buon appetito!

Carbonara: origine incerta ma successo assicurato!

Tra i primi piatti della cucina tipica romana, questo è probabilmente il più famoso ed il più imitato all’estero (spesso con risultati che farebbero rabbrividire non solo i romani “de Roma”, ma tutti gli amanti del buon cibo).

Molte sono le ipotesi sulla sua provenienza, la più probabile delle quali è che fosse preparata dai carbonai dell’Appennino, che ovviamente pranzavano con ingredienti semplici e facilmente reperibili, come uova, pecorino e guanciale. Questa è sicuramente l’origine più probabile, con buona pace di chi sostiene che l’idea di preparare questo piatto fu data ai romani dai soldati americani, che portarono il loro bacon in Italia.

Ma perché la Carbonara è la regina della cucina tipica romana? Perché è saporitissima e veloce da preparare! Non ci credete? Vi basterà munirvi di:

  • Spaghetti (alla Carbonara sono un grande classico, ma potete usare la pasta che preferite)
  • Guanciale (non pancetta, che è meno dolce e delicata)
  • Pecorino Romano grattugiato
  • Uova
  • Olio
  • Sale
  • Pepe

Mentre farete cuocere gli spaghetti, vi basterà mescolare il formaggio con le uova in una ciotola e soffriggere il guanciale in padella. Una volta scolata la pasta, saltatela un minuto col guanciale, e poi mettetela nella ciotola con le uova, mescolandola bene bene. Guarnite con altro pecorino e pepe, ed il gioco sarà fatto!

Come vedete non è affatto difficile preparare in poco tempo un piatto ottimo, a patto però che non aggiungiate mai le uova alla pasta mentre sta sul fuoco, altrimenti otterrete solo una grossa frittata!

Cacio e pepe: e chi c’ammazza?

Se la Carbonara è semplice, la pasta Cacio e Pepe lo è ancora di più, ma non per questo è meno apprezzata, anzi, domina i menu di tutti i ristoranti che propongono cucina tipica romana.

Ovviamente nasce come un piatto povero, sopratutto contadino, preparato con ingredienti economici e a disposizione di tutti:

  • Pasta
  • Pecorino Romano
  • Pepe

Di varianti ne esistono molte, ma la vera Cacio e Pepe deve essere preparata con questi tre ingredienti, e niente di più.

Ma come preparare un piatto che non ha nulla da invidiare alle cucine “testaccine”? Fate in questo modo:

  • Mettete a cuocere la pasta (possibilmente tonnarelli, perché assorbono il condimento alla perfezione).
  • In una ciotola mettete il Pecorino grattugiato ed il pepe (tritato al momento ovviamente).
  • Aggiungete un po’ di acqua di cottura ed amalgamate bene il tutto.
  • Un volta che i tonnarelli saranno pronti, metteteli nella ciotola contenente la salsa di pecorino e pepe.
  • Girate ben bene ed aggiungete altra acqua di cottura.

La vostra Cacio e Pepe è fatta, ed è pronta per essere servita all’istante, perché non c’è nulla di peggio che mangiarla fredda!

Cucina tipica romana carbonara

Spaghetti “ajo e ojo”: e ti salvo la serata!

Più che un grande classico della cucina romana è un grande classico delle cene fra amici organizzate all’ultimo momento, che sono sempre di gran lunga le più buone! Quante volte vi siete preparati una bel piatto di spaghetti aglio, olio e peperoncino e ve lo siete gustato come se fosse la pietanza più buona del mondo?

Se poi non avete mai provato, ma vi abbiamo messo la pulce nell’orecchio, assicuratevi che in casa ci siano spaghetti, olio, aglio, peperoncino piccante e seguite le nostre indicazioni:

  • Mettete a cuocere gli spaghetti
  • Nel frattempo fate soffriggere nell’olio (rigorosamente extravergine di oliva) 1 peperoncino piccante tagliato a pezzetti e due spicchi d’aglio (avendo cura di toglierli quando saranno belli dorati).
  • Scolate gli spaghetti, fateli saltare in padella per circa 1 minuto, e servite immediatamente.

Attenzione: gli spaghetti scolateli al dente, se non vorrete attirarvi le ire di tutti i commensali!

Un ultimo accorgimento: se amate un piccante delicato, togliete i semi dal peperoncino, se invece amate i “sapori forti”, lasciateli e fateci sapere…

Ora che i consigli ve li abbiamo dati tutti, che aspettate a prepararvi uno di questi primi piatti? Temete di sbagliare? Niente paura: è proprio sbagliando e riprovando che si impara e, in questo caso, forse si ingrassa!

692: piatti tradizionali di Roma, serviti fra le sue mura romane

Cucina tipica romana 692

In via Tuscolana 692, a due passi dall’Arco di Travertino, c’è il 692, più che un ristorante tipico, un ristorante “atipico”, che non ti aspetti di trovare tra le mura di due antichi acquedotti romani, immerso in un’oasi di pace, nel mezzo della Capitale, ma fuori dal caos quotidiano.

Se amate gusto e la cucina tradizionale, il nostro menu è un vero tributo alla cucina tipica romana, rivisitata in chiave creativa e servita in un ambiente accogliente ed informale, dove gustare un buon piatto vuol dire goderselo davanti al camino acceso d’inverno e nel dehors esterno l’estate.

Venite a trovarci, siamo aperti tutti i giorni, dalle 19:00 alle 02:00, e vi spettiamo per aperitivo, cena, dopocena e non solo!

C'è 1 comment

Add yours