Cocktail Negroni: la ricetta del 692!

//
Ricette

Tra gli aperitivi più famosi al mondo si può certamente annoverare il cocktail Negroni: chi non conosce il suo tipico colore arancio scuro ed il suo gusto secco e intenso? Oggi cercheremo di saperne un pò di più su questo cocktail nato dal “capriccio” di un conte italiano.

Negroni: un cocktail nato per caso.

All’inizio degli anni ’20 il conte Camillo Negroni, una sorta di avventuriero italiano e assiduo frequentatore di un aristocratico Caffè di Firenze, di ritorno da uno dei suoi numerosi viaggi, ordinò il suo cocktail preferito, “l’Americano” ( composto da vermouth rosso e bitter Campari) ma chiese al barman di aggiungervi una spruzzata di gin.
Da quel momento il suo “solito” divenne il cocktail dal gusto inconfondibile che tutti conosciamo e che prese il suo nome.

Negroni: qualche trucco per prepararlo al meglio!

Le dosi per il cocktail Negroni sono molto semplici e facili da ricordare, non potete sbagliare:

  • 1/3 di gin
  • 1/3 di vermouth rosso
  • 1/3 di bitter rosso

In quanto alla realizzazione, eccovi qualche picclo consigio:

  • Per preparlo usate un bicchiere old fashioned o un tumbler basso (bicchieri resistenti perfetti per i cocktail con ghiaccio).
  • Potete riempire preventivamente il bicchiere con del ghiaccio per farlo freddare, assicurarvi di scolare l’acqua ed aggiungervi gli ingredienti direttamente, mescolandoli poi con un cucchiaio lungo.

Se lo possedete, potete anche usare il classico “mixing-glass”, bicchiere di vetro graduato e con beccuccio adatto a miscelare quei cocktail che contengono ingredienti delicati come distilati e liquori, e non devono essere shakerati, ma solo mescolati.

  • Riempitelo con ghiaccio per 3/4 per raffreddarlo.
  • Scolate l’acqua che si sarà formata.
  • Versate gli ingredienti e mescolate col cucchiaio lungo.
  • Versate il contenuto nel bicchiere trattenendo il ghiaccio.

Guarnite con una fetta d’arancia e consumatelo immediatamente.

Ultima “chicca”: il cocktail Negroni va servito rigorosamente senza cannuccia per evitare di inalare i gas alcolici degli ingredienti.

Se non amate il gusto forte e secco del gin, potete sostituirlo con dello spumante brut: assaggerete così una delle varianti “ufficiali” del coktail Negroni: il “Negroni sbagliato”.

Ora che sapete tutto, non vi resta che cimentarvi nella prepararazione del vostro Negroni, “giusto” o “sbagliato” che sia, oppure venire a trovarci al 692 Secret Garden!